Menu

La nuova PAC e la relazione con le politiche europee per la Biodiversità e il Green Deal

I prossimi anni porteranno ad Agricoltura, Sviluppo Rurale ed Ambiente una grande rivoluzione; gli obiettivi che le Istituzioni europee, nazionali e regionali si stanno dando sono fortemente innovativi e cambieranno alla radice molte delle nostre abitudini. Sia i cittadini consumatori, sia le imprese produttrici, dovranno adeguarsi a nuovi comportamenti, molto diversi da quelli attuali, pena il non raggiungimento dei grandi obiettivi che stanno di fronte a noi e soprattutto alle nuove generazioni.
Il tema ambientale è inoltre orizzontale; esso infatti influenzerà tutte le altre politiche europee e, fra queste, in particolar modo quelle agricole, quelle dei consumatori e quelle commerciali. Se, ad esempio, certi prodotti potranno entrare in Europa solo a condizione di aver rispettato precisi e stringenti parametri ambientali e di tutela della salute dei consumatori e dei cittadini in senso più lato, è ovvio che converrà a tante imprese adeguarsi velocemente alle nuove regole. E se questo adeguamento sarà magari costoso, dall’altra parte esso garantirà un maggiore mercato, una migliore qualità e un prezzo adeguato agli sforzi necessari.

Una grande sfida dunque che si basa su un nuovo sistema di qualità, di tutela del cittadino e dell’ambiente.
Questi sono i temi che verranno affrontati nella Tavola rotonda.